Fosfato monocalcico: cos’è e come si usa?

Autore Aleksandra Konarska
Tempo di lettura 9 minut
Data di pubblicazione 03 Novembre 2022

Il fosfato monocalcico, come molte altre sostanze aggiunte agli alimenti, deriva da minerali presenti in natura, essenziali per la nostra salute e il nostro benessere. Il fosfato monocalcico viene utilizzato da decenni nella produzione alimentare. Questa sostanza si ottiene facendo reagire l’acido fosforico e il carbonato di calcio. Come componente delle ossa, il fosforo è coinvolto in molte importanti trasformazioni biochimiche. Volete saperne di più su questa sostanza unica che ha un grande potenziale per incrementare la vostra attività? Allora continuate a leggere!

Che cos’è il fosfato monocalcico?

Il calcio è comunemente associato a un elemento che sostiene la struttura e la salute di ossa e denti. Tuttavia, è importante sapere che il nostro corpo ha bisogno anche di fosforo per la formazione del DNA, il rafforzamento delle cellule e la formazione di ossa e denti. Per questo motivo, il fosfato monocalcico è la combinazione perfetta.

Il fosfato monocalcico è una sostanza comunemente utilizzata nella produzione di alimenti, mangimi e fertilizzanti. Il composto chimico si forma combinando l’ossido di calcio con l’acido fosforico. La sostanza risultante si scioglie facilmente in acqua.

Fosfato monocalcico – proprietà

Il fosfato monocalcico si presenta sotto forma di polvere o piccoli granuli di colore bianco o grigiastro. È facile da miscelare con altre materie prime. Il prodotto è responsabile del corretto sviluppo di ossa e tessuti, del buon funzionamento del sistema metabolico e nervoso, nonché di una maggiore produttività e forza immunitaria. La durata di conservazione del fosfato monocalcico è di 24 mesi. Il prodotto deve essere conservato in un luogo asciutto e fresco.

Le autorità e le istituzioni competenti di tutto il mondo, comprese quelle di Europa, Asia e Sud America, hanno condotto procedure di test appropriate per il Fosfato monocalcico e hanno concluso che la sostanza è sicura per il consumo umano. Si può ritenere con certezza che la presenza di fosfato monocalcico negli alimenti non rappresenti un rischio.

Applicazioni del fosfato monocalcico

Il prodotto viene utilizzato come additivo per i mangimi. Il prodotto è altamente digeribile, soprattutto per i suini e il pollame, grazie alla sua purezza. È anche un ingrediente comune nelle premiscele di mangimi per vitelli e per l’acquacoltura.

Il fosfato monocalcico si trova in molti prodotti, compresi quelli di uso quotidiano. La sostanza è presente in molti prodotti destinati al consumo. La sua presenza negli alimenti deve sempre essere chiaramente indicata nell’elenco degli ingredienti. Probabilmente il più noto è il fosfato monocalcico nel lievito in polvere. Questa sostanza è responsabile della lievitazione prevista dei prodotti da forno dopo la cottura. Nei prodotti da forno sopra citati, il fosfato monocalcico reagisce con il bicarbonato di sodio. Questo processo produce anidride carbonica, che rende le torte e i dolci leggeri, morbidi e soffici.

La sostanza in questione viene utilizzata anche come emulsionante negli alimenti trasformati. A volte viene aggiunto a carni e formaggi lavorati come conservante.

Il fosfato monocalcico si trova anche negli alimenti per cani. Come gli esseri umani, i cani hanno bisogno di calcio e fosforo per costruire i denti e le ossa, crescere e mantenersi forti. Una fonte eccellente di entrambi gli elementi è il fosfato monocalcico, che viene aggiunto al cibo per animali.

Oltre alle applicazioni già citate, il fosfato monocalcico viene utilizzato per produrre fertilizzanti che forniscono fosforo e calcio al terreno. Il fosforo è un nutriente essenziale per le piante e contribuisce allo sviluppo delle radici, alla produzione dei fiori e alla maturazione dei frutti. Anche il calcio è importante per la crescita delle piante e contribuisce alla divisione cellulare, all’assorbimento dei nutrienti e alla resistenza alle malattie. Il fosfato monocalcico può fornire alle piante sostanze nutritive che non riceverebbero con altri mezzi.

Dove acquistare il fosfato monocalcico?

Data l’ampia applicazione del fosfato monocalcico in vari settori, la sostanza è offerta da molti produttori e commercianti. In particolare, vale la pena menzionare il prodotto di alta qualità di Foodcom. Foodcom fornisce ai suoi partner commerciali fosfato monocalcico in sacchi da 25 kg. 

Perché Foodcom?

Il nostro grande team di supporto alle vendite aiuterà i nostri commercianti a condurre i contratti e gli affari in modo fluido ed efficiente, per garantire la migliore qualità del servizio a tutti i nostri partner commerciali. Il nostro team di logistica si occuperà del trasporto e il dipartimento finanziario sarà responsabile di tutte le questioni legate alla parte finanziaria dell’affare. Non esitate! Contattateci.

Articoli correlati

Il collagene e le sue applicazioni in cosmetica e medicina
Acido lattico: proprietà e applicazioni in campo alimentare e medico
Biossido di titanio: cos’è? Il biossido di titanio in cosmetica e medicina
Che cos’è il triptofano? Proprietà e uso del triptofano nell’alimentazione animale

Siete alla ricerca delle migliori offerte?

Siete nel posto giusto! Se desiderate saperne di più sui nostri prodotti o diventare partner commerciali, fateci sapere!

    Polecane Artykuły

    La glicina e i suoi usi nella chimica alimentare e nell’alimentazione animale
    The alphabet of vitamin supplementation in animal feed
    Fecola di patate e amido di mais: qual è la differenza?
    5 ways to use ingredients for your cosmetics business!