World News: Lo tsunami dell’inflazione colpisce l’Argentina: i tassi salgono al 211%

Autore
Foodcom Experts
15.01.2024
World News: Lo tsunami dell’inflazione colpisce l’Argentina: i tassi salgono al 211%
Sintesi
Indice
  • Il tasso di inflazione annuale dell’Argentina ha superato il 211% a dicembre, il più alto dall’inizio degli anni ’90, con un tasso mensile del 25,5%.
  • Il presidente Javier Milei ha introdotto dure misure di austerità per controllare l’iperinflazione e riequilibrare l’economia, nonostante le potenziali sfide a breve termine.
  • Questa crisi inflazionistica, caratterizzata dall’aumento dei prezzi dei generi alimentari, è peggiore della recente situazione in Venezuela e pone grandi sfide alla popolazione argentina.

L’inflazione argentina sale a oltre il 211% annuo

Secondo i dati ufficiali, il tasso di inflazione annuale in Argentina è salito a oltre il 211% a dicembre, raggiungendo livelli che non si vedevano dall’inizio degli anni ’90. L’aumento è dovuto alla nuova elezione liberale dell’Argentina e all’aumento dei prezzi dei generi alimentari. L’aumento è dovuto al tentativo del neoeletto Presidente liberale Javier Milei di frenare l’iperinflazione attraverso severe misure di austerità.

Oltre ai dati annuali, l’Argentina ha registrato un tasso di inflazione mensile del 25,5%, leggermente inferiore alle previsioni. Questo aumento segue una forte svalutazione del peso dopo che il Governo di Milei si è insediato il 10 dicembre, promettendo di combattere l’inflazione. Nonostante questi sforzi, il tasso di inflazione del Paese ha superato quello della sua controparte regionale, il Venezuela, precedentemente noto come un’inflazione anomala in America Latina.

Le misure di austerità del Presidente Milei in mezzo alla crisi economica

Il Presidente Milei, un outsider politico eletto sull’onda della frustrazione pubblica per le condizioni economiche, sta attuando dure misure di austerità per combattere l’inflazione, affrontare un deficit di bilancio significativo e riorganizzare le finanze statali. Tuttavia, Milei avverte che questo processo richiederà del tempo e che la situazione potrebbe peggiorare prima che ci siano segnali di miglioramento.

L’attuale inflazione in Argentina è la peggiore dai primi anni ’90, un periodo caratterizzato dall’iperinflazione. I prezzi degli alimenti, in particolare, stanno aumentando rapidamente, aggravando ulteriormente la situazione economica della popolazione.

Mentre l’Argentina sta affrontando questa sfida economica, le misure proposte dal Presidente Milei affrontano il complesso compito di stabilizzare l’economia e di alleviare il peso della crescente inflazione sui cittadini.

Condividi:
Per saperne di più “Lievito di Birra”
Brewer’s Yeast
0%