World News: Le navi per il grano evitano il Mar Rosso a causa dell’escalation degli attacchi

Autore
Foodcom Experts
22.01.2024
World News: Le navi per il grano evitano il Mar Rosso a causa dell’escalation degli attacchi
Sintesi
Indice
  • Gli attacchi al Mar Rosso spingono i carichi di grano a privilegiare il Capo di Buona Speranza rispetto al Canale di Suez.
  • I continui attacchi degli Houthi costringono sempre più navi da carico di cereali ad evitare il Mar Rosso.
  • Circa 3 milioni dei 7 milioni di tonnellate al mese vengono deviati dal Canale di Suez, con tassi di variazione in aumento dal 20% al 45%.

Spostamento delle rotte in mezzo agli attacchi del Mar Rosso

Secondo i commercianti di cereali e gli analisti, i recenti attacchi al trasporto marittimo nella regione del Mar Rosso hanno portato ad un aumento significativo del numero di carichi di cereali che navigano intorno al Capo di Buona Speranza, anziché attraverso il Canale di Suez. Nonostante le aspettative iniziali che la maggior parte dei carichi di cereali avrebbe continuato a utilizzare il Canale di Suez, gli attacchi in corso da parte delle milizie Houthi sostenute dall’Iran hanno portato a uno spostamento delle rotte di navigazione.

Escalation delle deviazioni e impatto sul settore

Gli analisti e i commercianti di cereali hanno notato che gli attacchi, che continuano anche dopo i bombardamenti aerei guidati dagli Stati Uniti sulle posizioni Houthi nello Yemen, stanno costringendo un numero sempre maggiore di navi portarinfuse che trasportano cereali a navigare intorno al Mar Rosso. Ishan Bhanu, analista senior per le materie prime agricole presso Kpler, un fornitore di dati e una società di analisi, ha notato che circa 3 milioni di tonnellate dei 7 milioni di tonnellate al mese che di solito passano attraverso il Canale di Suez sono state deviate. Questa settimana, la percentuale di navi che evitano il Mar Rosso è salita dal 20% al 45%.

Venerdì, Kpler ha identificato altre 18 navi con un totale di circa 1 milione di tonnellate di grano. Una nave in particolare, che trasportava soia dagli Stati Uniti alla Cina, aveva raggiunto l’Egitto e aveva deciso di tornare indietro prima di entrare nel Canale di Suez.

Secondo l’Organizzazione Mondiale del Commercio, le spedizioni di grano attraverso il Canale di Suez sono scese di quasi il 40% a 0,5 milioni di tonnellate nella prima metà di gennaio. La recente escalation di deviazioni ha aumentato le preoccupazioni degli esperti del settore.

La situazione evidenzia l’impatto economico dell’instabilità regionale sulle rotte commerciali globali e influisce sull’efficienza del Canale di Suez, che è un collegamento vitale tra Europa e Asia. Mentre l’industria marittima è alle prese con queste sfide, gli sviluppi in corso nella regione del Mar Rosso continueranno a influenzare le decisioni dei trasportatori di cereali e dei commercianti.

Condividi:
Per saperne di più “Burro Lattico”
Lactic Butter
5450 EUR
1.87%